L’addio della parola aggrottata di salmastro dire, tra metropoli morse da denti di fumi, abbraccia acre il non espresso e si scopre ” visiva “

Foto-scritta_verticale

Trovo la mia giustificazione storica nell’informale, che si è liberato

dalle scorie del ” soggetto ” per vivere in piena autonomia di

intuizione creativa.

Questa ricerca si concretizza nel R O T A N T E ” atmosferico ” del segno

” rotto “nella sua integrità geometrica, per una continuità dinamica, che

si interseca con i percorsi interni e S C A V A  nell’ordito accreditato

la struttura.

( Scalza tra i rottami  vandali, dimenticati vicino il Molo di Adriano, Marina di San Cataldo,

raccolgo corde annodate, molle di arrugginito ferro, cortecce, radici e tanti altri segni sopravvissuti.

Così invento nel vuoto iconico del monoglossico sistema, un vuoto _ spazio matrice di una polifonia di S E N S O

non mercificato dell’Arte, mentre l’asse del tempo smemora gli anni Settanta e Ottanta.

 

( vandagrazia dg )

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.